mercoledì 31 maggio 2017

La Città Europea dello Sport 2020. Una sfida condivisibile


La Città Europea dello Sport 2020  segnalata nel programma elettorale dell'Assessore allo Sport Ermanno Zacchetti , candidato per PD e Vivere Cernusco alle prossime elezioni di giugno è una sfida condivisibile  come stimolo a ridurre quel gap esistente tra  sogno, idea e realtà. 

L'idea è senz'altro buona iniziando a recuperare la Facolta' di Scienze Motoria che proprio questa Amministrazione ha lasciato andar via  nel suo primo mandato amministrativo.

L'idea della Città dello Sport 2020 può aiutarci a trovare le migliori soluzioni che vadano oltre i "giardini personali" di ogni associazione sportiva e che sappiano leggere e programmare lo sport cernuschese e le sue strutture in senso compiuto. 


Se l'obiettivo è il  2020  sono tanti e immediati i lavori da programmare per sistemare il centro sportivo di via Buonarroti esistente mentre quello futuro potrà  godere anche dei campi a nord del centro sportivo stesso per una ampia dimensione di circa 10.000 mq 
Anche qui siamo in netto ritardo   con l'apertura di un bando gestionale che comprenda alcune ristrutturazioni e opere nuove.

Uno stimolo quello di Zacchetti ottimo anche per ripensare l'intero centro sportivo di via Boccaccio che deve essere programmato insieme a quello di Buonarroti per evitare doppioni e dare il miglior spazio agli sport esistenti in maniera intelligente e futuristica. 

Purtroppo si è perso parecchio tempo in quanto la precedente convenzione con la Federazione Hockey già scaduta circa tre anni fà per inadempienza della stessa nelle opere che dovevano essere eseguite e mai fatte  è stata dichiarata solo da poco cessata per il ritardo con cui l'Assessore e il Dirigente Acquati hanno affrontato il problema. 


La stessa nuova palestra nel nuovo polo scolastico attiguo al centro sportivo di via Boccaccio è insufficiente per affrontare  la sfida  futura in quanto non sarà possibile che venga utilizzata in quanto di piccole dimensioni  nemmeno per le partite di basket , ma può essere il trampolino per evitare in futuro di fare opere sportive di cui un domani rischiamo di  pentirci. 

Centro Federale di Rugby, rifacimenti dei campi in sintetico per il calcio, campo in terra rossa per il tennis, nuova pista ciclistica con annessa pista di mountain bike,  nuovo palazzetto dello sport adeguato per dimensione e capacità alle odierne e future sfide delle società di pallavolo basket e sport che necessitano di altezze specifiche, uno spazio gioco-sport per l'infanzia e per i ragazzi, ammodernamento delle tribune  che vadano oltre i semplici spogliatoi e tribune finalmente coperte,  oltre a vere club house 2.0 che permettano ai nostri centri sportivi di diventare spazi aggregativi e associativi; sono solo alcuni degli spunti su cui occorre lavorare. 

Se a tutto ciò aggiungiamo le opere sportive ancora possibili all'oratorio Paolo VI, il già efficiente centro sportivo don gnocchi e il Molinetto Country Club, la città di Cernusco diventerà certamente il Top dello sport lombardo. 

Certo che la città europea dello sport non può essere solo uno slogan come dichiarato da Zacchetti che in questi anni come Assessore  allo Sport non ha certo governato al meglio il movimento sportivo cernuschese.  

Personalmente farò la mia parte, insieme alla nostra coalizione, per il ruolo che potrò ricoprire nel futuro panorama politico cernuschese,  come l'ho saputo fare nel 2008 quando da consigliere incaricato ho creato la Consulta dello sport come anche tutta la nostra coalizione. 

Claudio Gargantini- consigliere comunale










Il Dirigente Acquati continua a negare l'accesso agli atti su Cem!! Nuova segnalazione al Prefetto e al Segretario Comunale


Da: claudio.gargantini [mailto:claudio.gargantini@pec.it]

Inviato: martedì 30 maggio 2017 15:52
A: fortunato napoli ; PREFETTURA MILANO
Cc: CLAUDIO GARGANTINI ; MARCO ACQUATI
Oggetto: I: Accesso agli atti negato dal Dirigenti Arch. Acquati.

Buon giorno, in merito alla vostra risposta recapitatami oggi via pec alle 12.36 ricordo come ho scritto sotto, che si mi sono state recapitate le pesate in excel , ma NON i controlli effettuati dal dirigente nel numero da lui espresso di una trentina.
Attendo questi perchè sono importanti per verificare se e come è stata fatta l'attività di controllo spettante agli uffici di cui il Dirigente Acquati è responsabile
grazie per il positivo riscontro e per la documentazione.
distinti saluti
 

Claudio Gargantini
Consigliere comunale Cernusco Civica
 335.6920669


Da: "claudio.gargantini" claudio.gargantini@pec.it
A: "prefettura prefettura " Protocollo.pref.mi@pec.interno.it
Cc: "fortunato napoli " "CLAUDIO GARGANTINI "  
Data: Tue, 30 May 2017 04:58:38 +0200
Oggetto: I: Accesso agli atti negato dal Dirigenti Arch. Acquati.

Buon giorno Prefetto, la presente per segnalare che a tutt'oggi  NON   mi è stata ancora inviata la corrispondenza  riguardante   i dati dei controlli effettuati dal dirigente Architetto Acquati  dal 1 giugno 2016 ad oggi con relativo processo tracciato  riguardante  le contestazioni effettuate, la risposta di Cem  e le controdeduzioni degli uffici  con relative penali commisurate compresa tutta la documentazione tra i suoi uffici e la Cem corrispondenza compresa come previsto. 

Sono dati tutti presenti negli uffici e   facilmente   inviabili.
 Sono dati importanti che mi permettono di svolgere il mio ruolo di controllo e indirizzo come consigliere comunale.
Grazie per la risposta e per l'aiuto che vorrà darci per avere quanto la normativa prevede
Restando  a disposizione   per un incontro con voi , colgo l'occasione per porgere distinti  saluti .

Claudio Gargantini
consigliere comunale  


Claudio Gargantini
Consigliere comunale Cernusco Civica
 335.6920669


Da: "claudio.gargantini" claudio.gargantini@pec.it
A: "PREFETTURA MILANO " protocollo.prefmi@pec.interno.it
Cc:
Data: Thu, 23 Mar 2017 15:14:42 +0100
Oggetto: Accesso agli atti negato dal Dirigenti Arch. Acquati.

Egregio Prefetto, le scrivo per segnalare come  il Dirigente Arch. Acquati di Cernusco sul Naviglio  abbia negato  al sottoscritto consigliere comunale del comune di Cernusco sul naviglio l’accesso agli atti richiesto in riferimento  alla gestione dei rifiuti ad opera della Cem.
L’accesso agli atti è dovuto al consigliere comunale che ha tra i propri diritti doveri quelli di effettuare  un azione di   controllo in merito all' attività dell’Amministrazione comunale   attraverso i suoi atti.
Controllo dovuto richiesto anche dai comitati  di singoli cittadini e da gruppi, tra gli altri Cernusco Bene comune e No Equo sacco Si equa Tari,  sorti spontaneamente per controllare che la gestione dei rifiuti sia correttamente svolta e che la relativa tassa corrisponda realmente ai rifiuti prodotti dalla propria città.
Attività di cittadinanza attiva che va sostenuta e promossa proprio in questi anni di disaffezione dalla politica.  
Le segnalo che la nuova gestione dei rifiuti  con Cem tramite Ecuosacco ha visto partire un nuovo processo senza i dovuti atti amministrativi riguardante il Regolamento di igiene Urbana e la   tassa dei rifiuti approdati in consiglio comunale solo dopo la partenza di Ecuosacco.
Da questo  arriva la mia richiesta, sollecitata dai cittadini, per avere tutti gli atti necessari per verificare il corretto svolgimento del servizio.

Solo per sintetizzare ecco le richieste da me effettuate.
In data 15 dicembre inoltravo la richiesta al dirigente Acquati per avere gli atti riguardante, tra gli altri, tutte le pesate effettuate dei rifiuti prodotti da Cernusco dal 1 gennaio 2016    e i controlli effettuali dagli uffici riguardante il corretto svolgimento del servizio.
Solo il 10 febbraio, ben 57 giorni dopo la mia richiesta, contro i 5 giorni da Regolamento, l’Architetto Acquati mi rispose in maniera elusiva indicandomi  genericamente  una trentina di controlli effettuati e invitandomi a controllare le pesate su cartaceo senza girami i file da cui il cartaceo viene stampato cosi da permetterci il controllo dei dati.  
Chiesi quindi in data  19 febbraio 2017 i dati relativi ai controlli con relativa documentazione e  i dati delle pesate su file.
Questa volta  al 5 giorno il dirigente Acquati mi ha risposto negandomi la documentazione relativa ai controlli e i dati su file adducendo futili motivi legati alla privacy della  documentazione dei controlli, di cui io sono obbligato alla riservatezza nel mio ruolo di consigliere comunale se mai se ne fossero ravvisati tali, e dichiarando che non esiste copia digitale delle stampe dei dati. Si comprende l’assurdità di questa affermazione. Si hanno le copie cartacee delle pesate ma non le relative copie digitali da cui la stampa viene effettuata.  
Le chiedo per cortesia  di verificare se il dirigente all’Urbanistica arch. Acquati abbia ottemperato agli obblighi di rendere accessibili ai consiglieri comunali gli atti necessari per l’ attività di controllo come da Regolamento Comunale .
Le chiedo contemporaneamente di  farci avere i documenti richiesti per effettuare i controlli e le verifiche a tutela degli interessi dei cittadini.

A disposizione per ogni chiarimento resto in attesa del vostro riscontro. 
Cordialmente
Claudio Gargantini
Consigliere comunale Cernusco Civica.

Allegati
Richiesta di Accesso agli atti inviata al dirigente Acquati in data 15 dicembre 2016 e 19 febbraio 2017
Risposta del Dirigente Acquati in data 10 febbraio e del 24 febbraio 2017


Claudio Gargantini

Consigliere comunale Cernusco Civica

lunedì 29 maggio 2017

Auspicabile il cambio del dirigente all’ Urbanistica nella prossima Amministrazione di Cernusco sul naviglio

In un incontro elettorale tra il candidato Sindaco Ermanno Zacchetti con imprenditori e professionisti tenutosi Giovedì 25 maggio  al  Four You si sono elevati applausi alla richiesta di rimuovere   il Dirigente del settore Urbanistica , Pianificazione e Sviluppo del Territorio Architetto Marco Acquati.

Negazione di atti ai consiglieri, un ufficio che ha perso risorse umane importanti sotto la sua gestione;  tempi lunghissimi per le risposte ai cittadini e ai professionisti;  riscontro pessimo da parte di tutti coloro, cittadini e professionisti, che hanno avuto rapporti con il Dirigente ; aperture di cause civili e penali  verso i professionisti o di contro verso l’ufficio comunale; ritardi nella gestione di bandi pubblici importanti;  sono solo alcuni dei motivi che sostengono la causa dello spostamento del Dirigente.

La stessa Amministrazione Comincini pur di sbloccare i lavori pubblici sempre sotto scacco del Dirigente Acquati  ha dovuto nel marzo 2015  fare una ristrutturazione organizzativa della macchina amministrativa   separando l’Area Tecnica  in due settori;  da una parte l’edilizia privata rimasta sotto Acquati e dall’altra i lavori pubblici  affidati a  un nuovo Dirigente.

L’Architetto Acquati  era stato portato a Cernusco sul naviglio dall’Assessore all’Urbanistica e vice Sindaco Giordano Marchetti che lo aveva prelevato da Pioltello nel 2007    facendo felice tutta l’amministrazione del comune limitrofo.

Ecco perché il Sindaco Comincini   non ha potuto rimuovere  il  Dirigente  Acquati onde evitare  una crisi  di giunta con l’alleato di governo   Vivere Cernusco.

Per quanto   riguarda l’attività di controllo che compete al consigliere comunale  ho chiesto per l’ennesima volta  al Prefetto e al Segretario Comunale di farmi avere la documentazione che il dirigente Acquati mi nega adducendo futili motivi di sovraccarico di lavoro e di privacy per quanto riguarda la verifica dei controlli che lui deve fare a Cem.

E’ mio interesse avere anche la documentazione delle piste che portano agli obiettivi del Dirigente che aumentano il suo stipendio di circa 7.000 annui sul totale di circa 80.000/100.000 complessivi  come anche le cause intentate dall’ufficio verso terzi o ricevute in questi anni.

Separo come sempre la persona   dal  ruolo professionale ed è per questo che il mio obiettivo politico,  come futuro consigliere comunale,  sarà quello di rendere l’ufficio Urbanistica un ufficio al servizio della città e dei suoi cittadini a partire dalla rimozione del Dirigente Acquati.   


Claudio Gargantini  consigliere comunale Cernusco Civica

venerdì 26 maggio 2017

Il Parco degli Aironi incontra i candidati a Sindaco di Cernusco sul naviglio

Comunicato stampa - Il Parco degli Aironi  incontra i candidati
Il futuro del Parco degli Aironi fa parte del programma di parecchie coalizioni fino a toccare  il no all’ampliamento del Carosello.
Ad oggi purtroppo il Parco degli Aironi è sempre più in stato di abbandono, come testimonia la raccolta fotografica pubblicata sul gruppo"salviamo il parco degli aironi" 
Invitiamo, in vista delle elezioni amministrative che si terranno a Cernusco sul naviglio domenica 11 giugno,  tutti i Candidati Sindaci e candidati consiglieri, insieme ai cittadini, alle associazioni e ai comitati a fare una visita al Parco  e a raccontarci sul posto e  in diretta streaming il proprio punto di vista sul futuro del Parco.
Mercoledì 31 maggio, dalle 18.30 presso il Parco Aironi 
Vi aspettiamo numerosi mercoledì

Gruppo Salviamo il parco degli aironi.  

domenica 21 maggio 2017

Olivia Mabellini sull'emergenza profughi

Ecco le risposte della nostra candidata Sindaco Olivia Mabellini  alle domande della Gazzetta della Martesana sulla questione accoglienza di profughi. 

Posizione quella espressa dalla dott.ssa Mabellini che condivido pienamente cosciente  delle difficoltà ma altrettanto consapevole  che questa sfida racchiude in sé un' opportunità di crescita umana e sociale. 


Cernusco è da sempre una città con una profonda cultura della solidarietà . L’accordo tra comuni e prefettura ci chiama ad affrontare una nuova  sfida.  Comprendiamo la gravità della situazione e  non vogliamo nasconderci.

Per prima cosa occorre verificare i termini dell’accordo affinché ci siano tutte le condizioni perché l’accoglienza non si trasformi in un ghetto o in una discriminazione.
Poi occorre verificare sul territorio quali siano le  strutture adeguate per l’ospitalità.
Determinante poi sarà vigilare affinché  l’ accoglienza non dia spazio a situazioni di degrado e illegalità.
In questo senso sapremo essere determinati e agire, insieme alle forze dell’ordine,  per bloccare ogni deriva e verificare che tutto si svolga dentro una cultura della legalità.
Bisogna  verificare bene anche quali saranno le risorse economiche che lo stato mette in campo  e comprendere con i cittadini e con la Consulta del Sociale quale è il sentore  della gente affinché l’accoglienza sia un occasione di crescita per la nostra comunità. Occorre istituire immediatamente un tavolo   con tutte le realtà associative , la Caritas,  le parrocchie e gli uffici competenti  per impostare quei percorsi che possano trasformare l’accoglienza in un occasione di crescita   per la nostra comunità
Nel nostro programma si parla spesso di riscatto sociale per coloro che sono in situazioni di difficoltà, poveri, padri separati senza casa e a volte senza lavoro, disabili non autosufficienti e anziani soli. Cernusco sul naviglio da sempre ha saputo sostenere i più bisognosi. I profughi sono i nuovi bisognosi della società globalizzata.
Siamo certi  che queste nuove emergenze non distoglieranno la nostra attenzione dalle situazioni di difficoltà dei nostri concittadini. Anzi ci daranno maggior vigore per dare soluzione ai problemi locali e mettere in campo ogni azione affinché nessuno si approfitti per avere ciò che non gli spetta.
Un Sindaco è chiamato sempre a dare  risposte territoriali  anche  alle emergenze nazionali. Occorre guardarle in faccia e saperle affrontare. Voltare le spalle non sarebbe un segno di responsabilità
Per questo motivo   possiamo serenamente dire che Cernusco farà  la sua parte.

Olivia Mabellini , candidata Sindaco. 

domenica 14 maggio 2017

Rendiamo più bella e efficiente la nostra città. Ecco i motivi della mia candidatura a consigliere comunale.

Mi candido a consigliere comunale di Cernusco sul naviglio alle elezioni amministrative del 11  giugno  nella lista Cernusco Civica .

54 anni, sono sposato con Laura e ho due figli Alessandro e Luca. Sono diplomato in Ragioneria e lavoro in una grande Azienda di Telecomunicazioni.  Ho frequentato la facoltà di  Filosofia all’ Università Cattolica e sono diplomato Counselor   presso il Centro Berne di Milano.

Fin  da giovanissimo  sono  stato presente nella vita sociale della città   come educatore e organizzatore  al Paolo VI e come volontario dell’ Unitalsi.  Sportivo da sempre  ho   fondato  il GSO Paolo  VI  nel ‘82 da cui è nata l’ASO e il Football Club Cernusco nel 2013 . Sono stato membro del consiglio d’istituto all’ITC di Cologno Monzese e membro della FUCI in Cattolica.  Come politico sono stato Consigliere comunale nel 2007  in maggioranza con Comincini passando   all’opposizione nel 2009 per iniziare quel percorso civico , prima con Persona e Città e poi con Cernusco Civica, che ci permette di valorizzare al meglio le persone e  il territorio.
Come presentatore di Radio Cernusco Stereo ho portato la diretta radiofonica in consiglio comunale per migliorare la partecipazione  e come consigliere comunale nel 2008  ho creato la Consulta dello Sport per dare alle associazioni sportive più voce nella gestione dello sport. In questi anni   ho saputo dare ascolto ai cittadini su piccoli come su grandi temi. Esempi recenti sono la difesa  del Parco degli Aironi per renderlo fruibile alle famiglie e alla Protezione Civile e lo stop all’ ampliamento del Carosello per rilanciare il commercio locale;  il miglioramento della raccolta rifiuti e della gestione di Ecuosacco per avere un servizio migliore e più equo in termini di costi e benefici.

Tra i   punti presenti nel nostro programma   ho a cuore in particolare:
·       la riqualificazioni completa dei nostri due centri sportivi attraverso una miglior gestione in “stile” Enjoy garantendo la  massima fruibilità alle associazioni sportive e la valorizzazione  parchi gioco per i nostri ragazzi fin dall’ infanzia;
·       la digitalizzazione della pubblica amministrazione per migliorare i servizi al cittadino e il lavoro dei dipendenti comunali.
·       I luoghi per lo studio e per gli  start up lavorativi per i giovani

Ritengo che la lista civica possa raccogliere meglio la voglia di  partecipazione alla costruzione della nostra comunità.
Lavoriamo insieme per  dare a Cernusco un governo che sia espressione di quell’area moderata che ha dato la sua impronta positiva fin dagli anni 70  alla Cernusco che oggi   conosciamo e di cui godiamo i benefici.
Ritaglio con piacere lo spazio per il mio impegno politico tra la famiglia, gli impegni di  lavoro e le  amicizie, perché sono certo  che attraverso un  leale confronto le mie proposte  possano contribuire a migliorare la    vita di cittadini e i servizi della nostra città,

Tutto questo lo faccio insieme alla dottoressa Olivia Mabellini  candidata Sindaco perché di lei ho una profonda stima, ho apprezzato la sua capacità di ascolto e di cura della persona e le riconosco il suo sapersi dare agli altri senza cercare biechi  interessi personali.
Per questo ti chiedo di sostenermi   e di votarmi come Consigliere Comunale e di votare Olivia Mabellini Sindaco.

Grazie
Claudio

Cellulare 335.6920669 –  mail claudiogargantini@alice.it
Blog     http://claudiogargantini.blogspot.it/

Facebook – Twitter – instragram  CLAUDIO GARGANTINI









venerdì 12 maggio 2017

I candidati di Cernusco Civica per Olivia Mabellini Sindaco.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 11 GIUGNO 2017 CERNUSCO SUL NAVIGLIO -
CERNUSCO AL CENTRO con OLIVIA MABELLINI SINDACO
CERNUSCO CIVICA - Ecco i Candidati!!
1 Gargantini Claudio - Impiegato commerciale
2 Collio Michela - Mamma
3 Pandiscia Rocco - ex Dirigente
4 Zanini Claudio - Promoter immobiliare
5 Aquila Emanuele - Pensionato
6 Cantù Damiano - Infermiere professionale
7 Bonini Gilberto - Pensionato e scrittore
8 Puglisi Sara - Studentessa universitaria
9 Tringali Angelo - Funzionario pubblico
10 Cassago Davide - Cuoco
11 Cereda Noemi -Studentessa universitaria
12 Chiodi Giancarlo - Pensionato A.T.M.
13 Zanghi Liliana - Pensionata
14 Marcon Fabio - Amministratore condomini
15 Benelli Sara - Segretaria
16 Beretta Giorgio - imprenditore
17 Cordini Astrid - Imprenditrice
18 Zapparoli Gabriele -Architetto
19 Froio Carmen - Avvocato
20 Borzone Renato - Studente universitario
21 Casiraghi Damiano -. Esercente
22 Colombo Andrea - Esercente
23 Bruno Fabio - Imprenditore
24 Ragnolini Marta - Studentessa universitaria
VOTA MABELLINI SINDACO !! VOTA CERNUSCO CIVICA
Sulla scheda puoi indicare due candidati contemporaneamente di sesso opposto































venerdì 5 maggio 2017

Benvenute elezioni amministrative

Le vicine elezioni amministrative del 11 giugno sono benvenute e benedette. 
Sono benvenute in quanto momento per ripensare il futuro della nostra città e di chi l'amministrerà.
Sono benedette perché sono un occasione   per chi ha governato di richiedere la fiducia e per coloro che sono stati all'opposizione  di  candidarsi a loro volta a governare la città
Sono  anche  l'occasione per coloro che in questi anni sono stati assenti dalla vita politica per riemergere dalla palude e di confrontarsi con la legge del voto e mettersi in gioco in prima persona. 
Se non è facile fare opposizione per 5 anni è ancor più difficile farla senza rappresentanza in consiglio. 
Ecco perché non mi stupisco che emergano oggi candidature inaspettate e variegate. Le ritengo invece positive alla luce del fatto che spesso si corre quando si vede una meta vicina. 
E qui le elezioni svolgono bene tutto il loro ruolo motivazionale.
A parte il Sindaco uscente, che comunque può sempre candidarsi come consigliere comunale, fanno bene ad essere presenti anche altri ex amministratori come  gli ex Sindaci Colombo ,Cassamagnaghi e  Frigerio.
Come fanno molto bene ex amministratori   rimossi in fine mandato, come Maurizio Rosci e Rita Zecchini a verificare il tasso della loro popolarità e delle proprie proposte. 
Come fanno molto  bene a mettersi in gioco coloro che in questi anni   sono stati comunque presenti nei vari movimenti di opinione civica lottando su battaglie specifiche come Carosello e Ecuosacco. 
Fanno  bene ad essere presenti nelle liste elettorali anche i "leoni da tastiera" che affrontano così la vera prova della democrazia che  è il voto dei cittadini e non i like.
Dunque tutti in piazza e nelle nostre vie  a confrontarci e a volantinare senza scandalizzarsi di fantasmi riapparsi  ma creando momenti di confronto e non di scontro. 
Concentriamoci su questo più che su qualche cartello fuori posto o qualche volantinaggio troppo spinto. 
Firmiamo tutti in massa per presentare le liste. Perché firmare non è schierarsi ma permettere la competizione elettorale.
La politica non è questione di età o di verginità politica ma di idee e proposte. 
Quindi Forza Cernusco e benvenuta politica della partecipazione. 
Perché Cernusco non solo è bella ma cosi mi piace.  

Buona campagna elettorale. 
Claudio 



Lasciami un tuo segno. Grazie

Grazie per i commenti lasciati. Vi chiedo una cortesia, lasciate la vostra firma, un riferimento, almeno il nome, magari la mail. La vita non è solo questione di merito e di metodo, ma anche e soprattutto una questione personale. Le cose che si dicono, come si dicono, acquistano sapore se riferite a un volto, a un nome.Ciao Claudio.



mail claudiogargantini@alice.it

cell. 335.6920669

fax 06.418.69.267